Orate alla Vernaccia di Oristano e zafferano

Due delizie si incontrano in questa ricetta sarda per incoronare uno dei pesci più apprezzati per consistenza delle carni e sapidità. Le due delizie sono lo zafferano e la Vernaccia di Oristano. Qui si parla di zafferano in busta, ma meglio, infinitamente meglio, se trovate gli stami. Se ne produce anche in Sardegna di ottimo croco! La ricetta così composta risulta equilibratamente speziata.

Ingredienti per 2 persone

  • 500 g di orate
  • 1 bicchiere di Vernaccia di Oristano (circa 200-250 cc)
  • alcuni pomodorini (a gusto)
  • 1 pomodoro secco
  • farina 00
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ bustina di zafferano
  • prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale

Esecuzione
In una padella capiente versare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e a fuoco medio dorare leggermente lo spicchio di aglio (da togliere o lasciare a seconda del proprio gusto). Adagiare quindi nella padella i filetti delle orate che saranno stati in precedenza lavati, puliti e infarinati; farli dorare bene, sfumarli con la Vernaccia di Oristano, avendo cura di lasciarne un po' da parte.
Unire poi i pomodorini tagliati a metà e il pomodoro secco (precedentemente tritato in maniera grossolana); abbassare leggermente la fiamma e coprire il tutto con il coperchio. Versare nella pentola acqua tiepida secondo necessità, facendo in modo che i filetti non si asciughino troppo. Il tempo di cottura medio è di circa 20-25 minuti a fuoco medio-basso.
A fine cottura versare nella Vernaccia di Oristano lasciata da parte mezza bustina di zafferano e mescolare minuziosamente. Versare il composto sulle orate e lasciar cuocere ancora per un paio di minuti. Aggiungere al pesce una presa di sale e una di prezzemolo fresco. Infine, in una pirofila adagiare i filetti e ? aiutandosi con un cucchiaio ? colare sopra la salsa che si è venuta a formare con la cottura.