gaeta vie d'acqua
Gaeta

Gaeta è la quinta (non nominata) repubblica marinara d’Italia, con una storia che offre numerose evocazioni, come quelle dell'antro marino della Grotta del Turco. Città di puro fascino che è un museo a cielo aperto e nei suoi golfi è lunga la storia che parla di piscicoltura.

Esplora l'itinerario
X
sperlonga vie d'acqua
Sperlonga

Sperlonga ha una costa frastagliatissima, con centinaia di cale che sono prologo del Golfo di Gaeta, dove i racconti narrano che Ulisse ivi soggiornò. Qui, da sempre si pratica il dialogo con il mare: cattura, l’allevamento e la conservazione del pescato ne sono la prova vivente.

Esplora l'itinerario
X
terracina vie d'acqua
Terracina

Città di suggestioni e divinità, nelle sue vie si rincorrono edifici di diverse culture e fu tappa del famoso Grand Tour. Nelle sue acque, i piccoli pescatori e le navi da pescaturismo si affiancano per far riscoprire tutta la bellezza del mare e del pesce.

Esplora l'itinerario
X
san felice circeo vie d'acqua
San Felice Circeo

Viene chiamata città della Maga Circe perché, guardando da Anzio, il promontorio del Circeo sembra una donna semisdraiata. Il borgo marinaro è affascinante e scandito dall'attività di pescaturismo organizzato dalle cooperative locali.

Esplora l'itinerario
X
nemi vie d'acqua
Nemi

Nomi come Goethe, Stendhal, Byron e d'Annunzio hanno soggiornato in questo borgo da olio su tela. Nelle acque del suo lago nuotano trote, coregoni, carpe, persici e il pesce re, unico lago in Italia dove è presente questa specie introdotta.

Esplora l'itinerario
X

Un mare di storia e mitologia

Quello del Circeo è uno dei tratti più suggestivi di costa tirrenica, dove il mare di zaffiro diventa quasi oceano. Qui gli imperatori amavano passare le vacanze e adorare gli dei. L’acquacoltura - oggi fiorentissima - è praticata fin dai tempi di Roma Antica.

Seleziona uno degli hotspot sulla mappa per esplorare l’itinerario

gaeta vie d'acqua
Centro storico di Gaeta
Centro storico di Gaeta

Il centro storico di Gaeta, che si sviluppa intorno al possente castello, è caratterizzato da vicoli, porticati, balconi fioriti e chiese monumentali.

X
Porto di Gaeta
Porto di Gaeta

Il porto commerciale e peschereccio di Gaeta trova riparo nell'omonimo Golfo.

X
Castello Aragonese
Castello Aragonese di Gaeta

Il Castello si erge su una falesia, a difesa di tutto il borgo medievale. Tra le sue particolarità vi è una torre, una delle quattro, con il tetto a cupola perché lì Ferdinando Borbone volle costruire la Cappella Reale.

X
Tempio di San Francesco
Chiesa di S. Francesco d’Assisi

Valde locum hunc dilexit Franciscus”, ovvero "Francesco amò molto questo luogo": ecco cosa scrisse Luca Wadding, teologo e storico francescano. Una cattedrale imponente e maestosa che volge il fianco al mare infinito, spingendo il suo saggio sguardo altrove, sulla città.

X
Mausoleo di Lucio Munazio Placo
Mausoleo di Lucio Munazio Placo

Si tratta della monumentale tomba di un uomo romano di grande virtù militare e abilità politica, nato alla fine del I secolo a.C. e in perfetto stato di conservazione. Per lungo tempo è stato chiamato "Torre d'Orlando" o "Torrolanda", ma le origini di questo appellativo rimangono un mistero.

X
Cappella d'oro
Cappella dell'Immacolata Concezione (Cappella d'oro)

Detta "Cappella d'Oro" o "Grotta d'Oro"per la sua ricca decorazione interna lignea con rifiniture in oro zecchino, è un suggestivo luogo di culto cattolico di Gaeta risalente al XIV secolo.

X
Gaeta

Gaeta è la quinta (non nominata) repubblica marinara d’Italia, con una storia che offre numerose evocazioni, come quelle dell'antro marino della Grotta del Turco. Città di puro fascino che è un museo a cielo aperto e nei suoi golfi è lunga la storia che parla di piscicoltura.

Torna alla Mappa
gaeta vie d'acqua
Centro storico di Gaeta
Centro storico di Gaeta

Il centro storico di Gaeta, che si sviluppa intorno al possente castello, è caratterizzato da vicoli, porticati, balconi fioriti e chiese monumentali.

X
Porto di Gaeta
Porto di Gaeta

Il porto commerciale e peschereccio di Gaeta trova riparo nell'omonimo Golfo.

X
Castello Aragonese
Castello Aragonese di Gaeta

Il Castello si erge su una falesia, a difesa di tutto il borgo medievale. Tra le sue particolarità vi è una torre, una delle quattro, con il tetto a cupola perché lì Ferdinando Borbone volle costruire la Cappella Reale.

X
Tempio di San Francesco
Chiesa di S. Francesco d’Assisi

Valde locum hunc dilexit Franciscus”, ovvero "Francesco amò molto questo luogo": ecco cosa scrisse Luca Wadding, teologo e storico francescano. Una cattedrale imponente e maestosa che volge il fianco al mare infinito, spingendo il suo saggio sguardo altrove, sulla città.

X
Mausoleo di Lucio Munazio Placo
Mausoleo di Lucio Munazio Placo

Si tratta della monumentale tomba di un uomo romano di grande virtù militare e abilità politica, nato alla fine del I secolo a.C. e in perfetto stato di conservazione. Per lungo tempo è stato chiamato "Torre d'Orlando" o "Torrolanda", ma le origini di questo appellativo rimangono un mistero.

X
Cappella d'oro
Cappella dell'Immacolata Concezione (Cappella d'oro)

Detta "Cappella d'Oro" o "Grotta d'Oro"per la sua ricca decorazione interna lignea con rifiniture in oro zecchino, è un suggestivo luogo di culto cattolico di Gaeta risalente al XIV secolo.

X
Gaeta

Gaeta è la quinta (non nominata) repubblica marinara d’Italia, con una storia che offre numerose evocazioni, come quelle dell'antro marino della Grotta del Turco. Città di puro fascino che è un museo a cielo aperto e nei suoi golfi è lunga la storia che parla di piscicoltura.

sperlonga vie d'acqua
Centro Sperlonga
Centro storico di Sperlonga

Il centro storico di Sperlonga sorge su uno sperone roccioso, il borgo marinaro è caratterizzato da vicoli e viuzze che regalano splendidi scorci sul mare.

X
Porto di Sperlonga
Porto di Sperlonga

Il porto di Sperlonga è stato realizzato intorno al 1960, per soddisfare le esigenze dei pescatori del luogo. Con gli anni anche la funzione turistica è diventata importante, grazie alla qualità delle acque marine, alla bellezza del litorale e alla vicinanza delle isole Pontine.

X
Villa di Tiberio
Villa di Tiberio

A Sperlonga si trova la dimora dell’imperatore Tiberio. Le ville romane erano anche fabbriche”, in questo caso fabbriche di pesce e i mosaici all'interno rappresentano vivide scene di pesca che ne tramandano la tradizione da quasi duemila anni.

X
Torre Truglia
Torre Truglia

Costruita per difendere la città da incursioni saracene, la torre oggi è simbolo pacifico della città e si estende maestosa sulla scogliera, quasi a vegliare la costa dai pirati.

X
Marina di Sperlonga
Marina di Sperlonga

Il lungomare di Sperlonga è un rincorrersi di sabbie auree, dove un docile mare lambisce il bagnasciuga da un lato e la macchia mediterranea lo costeggia dall'altro.

X
Sperlonga

Sperlonga ha una costa frastagliatissima, con centinaia di cale che sono prologo del Golfo di Gaeta, dove i racconti narrano che Ulisse ivi soggiornò. Qui, da sempre si pratica il dialogo con il mare: cattura, l’allevamento e la conservazione del pescato ne sono la prova vivente.

terracina vie d'acqua
Centro Terracina
Centro storico di Terracina

Nel centro storico di Terracina i reperti archeologici dell'antica Roma si fondono con lo stile medievale della Cattedrale della città.

X
Porto di Terracina
Porto di Terracina

Il pittoresco porto di Terracina si trova ai piedi del tempio di Giove. Dispone di due darsene interne e banchine su entrambe le sponde del canale, in gran parte occupate dalla flotta peschereccia.

X
Cattedrale di Terracina
Duomo di Terracina - Concattedrale di San Cesareo

Dedicata a San Cesareo, martire a Terracina nel II° secolo, la Cattedrale fu eretta sui resti di un tempio romano. Questa zona fa della chiesa il cuore della tranquillità cittadina.

X
Tempio di Giove
Tempio di Giove Anxur

Il Tempio di Giove è un enorme santuario romano che domina la città, la Pianura Pontina e il Circeo dalla sommità di Monte Sant’Angelo. Severo e sommo, fu luogo di antichi rituali alle divinità e al mare.

X
Lago di Fondi
Lago di Fondi

Uno dei laghi più estesi del Lazio meridionale. Passeggiare sulle sue sponde, a piedi o a cavallo, è un privilegio, un lungo nastro argentato che sfuma in paesaggi dai mille colori.

X
Terracina

Città di suggestioni e divinità, nelle sue vie si rincorrono edifici di diverse culture e fu tappa del famoso Grand Tour. Nelle sue acque, i piccoli pescatori e le navi da pescaturismo si affiancano per far riscoprire tutta la bellezza del mare e del pesce.

san felice circeo vie d'acqua
Centro storico di San Felice Circeo
Centro storico di San Felice Circeo

San Felice Circeo conserva intatto il suo fascino antico. Basta fare un giro per le viuzze del centro storico per ritrovarsi catapultati nel Medioevo, all'epoca dei Templari.

X
Porto di San Felice Circeo
Porto di San Felice Circeo

Il porto di San Felice Circeo è il più vicino a quello di Ponza. Da qui, ogni estate, si può raggiungere facilmente l'isola pontina.

X
Torre templare
Torre templare

La Torre dei Templari, che si affaccia sulla piazza principale, è stata costruita tra il 1240 e il 1259 dai monaci templari. Il suo fascino avvolge anche le vie di San Felice.

X
Parco del Circeo
Parco Nazionale del Circeo

È una delle aree protette più antiche d’Italia e corre sul litorale da Anzio a Terracina. Nel suo ambito rientrano la costa, il monte Circeo, il lago di Fogliano, le isole Pontine, le zone umide oltre ai luoghi leggendari come quelli dell’incontro tra la maga Circe e Ulisse.

X
Isole Pontine
Isole di Pontine

Sei smeraldi caduti dal cielo nel Tirreno. La bellezza degli scogli di Palmarola, dove cresce la rarissima palma nana, è impareggiabile, così come la densità storica di Ventotene e di Ponza, che conserva le peschiere degli Imperatori e degli Abati.

X
Monte San Circeo
Monte San Circeo

Difficile spiegare a parole quelle che sono le meraviglie di questo monte, dove la vista volge verso l'infinita bellezza di questo litorale laziale. Fiori, scogliere, lungomare e l'inebriante profumo di salsedine dal mare cullano il viaggiatore in questo luogo di indescrivibile bellezza.

X
San Felice Circeo

Viene chiamata città della Maga Circe perché, guardando da Anzio, il promontorio del Circeo sembra una donna semisdraiata. Il borgo marinaro è affascinante e scandito dall'attività di pescaturismo organizzato dalle cooperative locali.

nemi vie d'acqua
nemi lago vie d'acqua
Lago di Nemi

Lago leggendario sia per la natura che la sua storia. Qui furono ritrovate le famose Navi di Nemi, due enormi imbarcazioni da parata volute da Caligola nel I° secolo d.C., sfortunatamente distrutte da un incendio nella seconda Guerra Mondiale.

X
Nemi

Nomi come Goethe, Stendhal, Byron e d'Annunzio hanno soggiornato in questo borgo da olio su tela. Nelle acque del suo lago nuotano trote, coregoni, carpe, persici e il pesce re, unico lago in Italia dove è presente questa specie introdotta.

Torna alla Mappa
Nessuna vetrina disponibile
X
Nessuna vetrina disponibile
X