Il Pesce Serra: il predatore dei nostri mari

Il Pesce Serra, nome scientifico Pomatomus saltatrix, è una specie di mare predatrice, rinomata per la sua aggressività e voracità. Pesce nomade e cosmopolita, lo si trova un po’ ovunque: nell’Oceano Indiano, nell’Oceano Pacifico, nell’Oceano Atlantico occidentale, nell’Oceano Atlantico orientale, dal Portogallo al Sud Africa, nel Mar Mediterraneo e nel Mar Nero. Nei nostri mari, la sua presenza è variabile: può sparire per anni, per poi tornare a frequentare abitualmente le nostre acque. È più facile riscontrarne la presenza nel Mar Tirreno (diffusione del Pesce Serra).

 

LE CARATTERISTICHE DEL PESCE SERRA

Il Pesce Serra è un pesce pelagico della famiglia Pomatomidae. Presenta un corpo allungato e di grandi dimensioni. È dotato di una bocca molto ampia ed estensibile, con mandibola prominente e denti robusti. La sua colorazione è grigio verdastra sul dorso, argentea sui fianchi, degradante al grigio-biancastro sul ventre. È una specie di grande taglia, con una lunghezza media compresa tra i 35 e i 60 cm. Può pesare fino a 10 kg (caratteristiche del Pesce Serra).

 

COME SI PESCA IL PESCE SERRA: COMBATTIVO FINO ALL’ULTIMO

Il Pesce Serra viene generalmente pescato con palangari, reti a circuizione e reti a strascico, ma può essere pescata anche con ami e lenze (piccola pesca artigianale). Pescarlo con ami e lenze non è un’operazione semplice, essendo una specie che oppone grande resistenza alla cattura. Proprio per questa caratteristica, è una delle specie favorite della pesca sportiva. Il Pesce Serra si pesca tutto l’anno, ma in particolare da giugno a novembre (pesca del Pesce Serra).

 

QUANDO COMPRARE IL PESCE SERRA: MEGLIO NEI MESI AUTUNNALI

Il Pesce Serra si riproduce nei mesi primaverili ed estivi, in particolare tra maggio e settembre. In questi mesi dell’anno si raccomanda di non acquistarla. Meglio acquistarla nei mesi autunnali, tra ottobre e novembre, quando è comunque disponibile ma fuori dal periodo di riproduzione.  Riguardo al rischio specie, l’IUCN (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura) dichiara che la specie non è soggetta a rischi imminenti, sia per la sua presunta distribuzione, sia perché non vi sarebbero evidenze di declino o minacce specifiche. (guida all’acquisto del Pesce Serra).

 

IL PESCE SERRA IN CUCINA: CARNI IDEALI PER CONSERVE O FRITTURE

Il Pesce Serra viene generalmente consumato come sostituto della spigola, rispetto alla quale le carni risultano più asciutte e con un sapore più forte e deciso. In compenso, il suo prezzo all’acquisto è decisamente più basso. Come nel caso della spigola, si presta a preparazioni semplici e veloci: arrosto, al forno, in umido, fritto.

 

LE NOSTRE RICETTE CON IL PESCE SERRA

Scopri le nostre ricette con il Pesce Serra: Pesce serra su letto bicolore

Scopri di più sul Pesce Serra con i contenuti delle nostre schede.