Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
/uploaded/Generale/ricette/antipasti/carpaccio-di-polpo.jpg

Il carpaccio di polpo è un piatto moto gustoso, leggero e dalla presentazione raffinata. Potete servirlo sia come antipasto che come secondo piatto.

Ingredienti

  • 1 polpo già pulito di circa 1 kg
  • vino bianco poco profumato
  • 3 o 4 foglie di alloro
  • olio extravergine di oliva
  • sale qb
  • prezzemolo qb

Preparazione
Sciacquate il polpo in acqua corrente e mettetelo in una pentola con una miscela di acqua e vino bianco (2/3 di acqua e 1/3 di vino) e 3 o 4 foglie di alloro fino a coprirlo abbondantemente.
Portare a fuoco vivo a bollore e, una volta raggiunto, coprire e abbassare la fiamma. Lasciate cuocere per 60 minuti.
Passato questo tempo spegnete, scoperchiate e fate raffreddare.
Nel frattempo preparatevi una bottiglia di acqua in plastica e tagliatene il collo per farla diventare un cilindro. Quando l’acqua di cottura del polpo sarà completamente raffreddata, estrarre il polpo, eliminare le pelli nerastre rimaste e tagliarlo in pezzi non eccessivamente piccoli. Prendere il polpo tagliato e infilatelo nella bottiglia tagliata, avendo l’accortezza di premere molto in modo da far uscire quanta più acqua possibile. Mettere il tutto in frigorifero con un peso sopra e lasciare almeno 8 ore. Trascorso questo tempo prendere la bottiglia con il polpo dal frigorifero ed eliminare la bottiglia. Vi troverete un cilindro di polpo ben compatto che potrete affettare quanto più sottilmente possibile (se avete una affettatrice usate quella).
Disporre i “dischi” di polpo su un piatto da portata e condire con olio EVO, sale e prezzemolo.
Potete anche condire aggiungendo carote e sedano in fette sottilissime e, a chi pice, aggiungere del limone spremuto e del pepe.
Buon appetito